Di pigrizia e di altri affari

[Disclaimer: questo post è dedicato a quell’esserino adorabile della Juls.]

Dunque. Prima di iniziare dalle cose serie (ah-ah), una cosa: al mio blog sono arrivati dall’Armenia. Ar-me-nia. Why? Fuori il nome di chi mi segue dall’Armenia.

Poi.

1. Uhm, sono una persona orribile e non aggiorno il blog da secoli. Capirai. Credo che mi seguano solo la Utti e la succitata J. Ma tant’è. Uno scrive per se stesso, la gloria verrà poi. Parlino pure male di me purché parlino, una rondine non fa primavera…
*il daimon socratico appollatiato sulla spalla di Agne la percuote violentemente con un tirso*

2. Sono pure un essere vergognoso. Io dovrei – dovrei. Devo. – studiare per la tesi. Caro-Relatore -Che-Legge-Il-Mio-Blog, sappia che sto almeno leggendo il testo per l’Ultimo Esame (verrà. È un’entità metafisica -come la combinazione di 0200+alt che ho appena digitato per la prima volta *-*- ma prima o poi la conquisterò. *musichetta epica* *il daimon di cui sopra chiede una nuova occupazione*)

3.  Ho appena trovato questa foto su fb.
Che mi ha ricordato sempre la J. (sembro un po’ una stalker, nevvero?) e mi ha amareggiato assai.
*zitella acida mode on*
È che la gente è stupida. E maleducata. Non so, quanto ci vuole a dire grazie e prego? Non sono solo i british ones che devono farlo, sapete? Vabbè.

4. Però c’è del bello, in questo triste mondo. Giovedì parto per un campo con Libera e rischiavo di non partire. Perché c’era tantissima richiesta. Capite? Cioè, ci sono ragazzi che fanno le loro ferie sotto il sole cocente a estirpare erbacce. È meraviglioso. La bellezza salverà il mondo, diceva.
(Mi è venuto il citazionismo acuto. Guaritemi. >.>)

5. In tutto ciò, inizierò a Leggere A Song of Ice and Fire e non avrò più una vita.

Yup.

E questo è tutto, mi pare (cit.).
In realtà no, ci sono ventordici cose che non vi ho detto, ma ormai…
Non scapperò mai più per così tanto tempo.
I promise.
*mette manina sul cuore*
*il daimon si esibisce in un facepalm piuttosto convincente*

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Di pigrizia e di altri affari

  1. nuvolabarocca ha detto:

    ahah, tanto amore!
    1) no
    2) no
    3) già (tanto amour per il francese, che prima mi sembrava una lingua gay e ora invece *-*)
    4) *-*
    5) assolutamente sì!


    • agnehalf ha detto:

      Ovviamente io vedo le cose solo ORA (cosa che discarge il tuo commento 1. Mwah.)
      Il francese non è gaio, suvvia.
      Il primo link vince su tutto 😀
      Tanto bene alla Juls.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...