Guido Galli

Io non dovevo neppure esserci in quell’aula. Era il giorno in cui seguivo un altro corso, eppure, chissà perchè, io quel giovedì c’ero. E il nostro professore si ferma e ci parla del professor Galli. Assassinato nella nostra università, dai terroristi di estrema sinistra di Prima linea. Nel mio cuore rivedo i volti di vittime molto più conosciute, rivedo il dolore dei parenti e penso che anche per Galli è stato lo stesso. Ma poi basta. Di lui non so più niente.
 
Poi un giorno vado in biblioteca nel dipartimento di scienze giuridiche e vedo un volantino. In aula 309 si commemora Guido Galli. Non so cosa mi ha convinto, forse un imperativo civico che mi comanda "Sai chi è, sai cosa gli è successo! Vai!". E mi convinco.
 
Ora Guido Galli non è più un nome tra i tanti. So chi è: un magistrato e un professore, padre di cinque figli e marito di Bianca, una signora meravigliosa conosciuta al convegno. Incontro gli amici del professore, i colleghi, la figlia Alessandra, una forza della natura diventata magistrato come papà. E tutti loro mi parlano dell’amico, del padre, ancor prima che della figura istituzionale.
Me ne parlano con una dolcezza e con una commozione indescrivibile: ora Guido Galli è un po’ anche il mio professor Galli; la mia tesi su Beccaria la ricorderò con lui, incarnazione dei principi del marchese.  
 
Guido Galli è uno di meno nella lista dei morti senza volto e senza nome per la verità e la giustizia. E’ uno in più nelle storie che racconterò ai miei figli, perchè non si spenga il ricordo di una persona straordinaria.
 
[Ecco il ricordo di un amico di Galli, il professor Vittorio Grevi]
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in StoRie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...