Festa delle donne

Non so che viso avesse, neppure come si chiamava,
con che voce parlasse con quale voce poi cantava,
quanti anni avesse visto allora, di che colore i suoi capelli,
ma nella fantasia ho l’immagine sua:
gli eroi son tutti giovani e belli.
 
Eroi, certo. Ma usiamo il maschile a… pari opportunità. E ricordiamo, oltre ai grandi uomini, tutte le grandi donne di cui non conosciamo il nome, nè il volto, nè la voce, ma che compiono ogni giorno quotidiani atti di eroismo. Non verranno mai citate nei libri di storia, ma avranno contribuito alla Storia. Ricordiamo tutte le mamme e le mogli che si sacrificano per coloro che amano, tutte le donne che non si formano una famiglia per rimanere vicino ai più miseri senza aspettarsi un grazie. Ricordiamoci di queste meravigliose creature che sorridono anche se vorrebbero piangere, che si alzano col mal di schiena, che lavorano, pazientemente e instancabilmente, anche se non ce la fanno più dalla stanchezza. Ma non solo oggi. Sempre.
Buona festa a tutte.
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in feSte. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...