Due parole sulla manifestazione di ieri…

L’idea era di andare a vedere dov’era Capra e di scoprire cosa facesse. Invece io e Lottie ci siamo ritrovati in mezzo agli organizzatori della protesta, e lì siamo rimaste (anche perché il nostro mitico prof ci ha raggiunte e si è unito alla manifestazione).

Insomma, a parte quegli IMMENSI C******* che seguivano la manifestazione e si sono messi a lanciare uova e fumogeni contro gli uffici, direi che devo qualche grazie.

 

Grazie a chi ha partecipato seriamente, prima di tutto. Grazie a chi non si è limitato a lanciare uova e a venire “perché faceva figo”.

 

Grazie al collettivo Demos, che ha partecipato in modo veramente meraviglioso. Grazie perché ho potuto cantare con voi Bella ciao e Fischia il vento (non c’entrano con la scuola, avete ragione… ma c’entrano con chi ci sta togliendo la poca libertà che ci rimane). Grazie per gli slogan (“L’università non si tocca! La difenderemo con la lotta!” “Scuola ricerca e università la Gelmini non passerà!” “se non cambierà lotta dura sarà!” e consimili).

 

Grazie a Andrea Capra, il mio prof di civiltà greca, che ho avuto di fianco per mezza manifestazione. Grazie di essere stato con noi motivando la tua scelta. Grazie di non averci giudicato e di aver creduto in noi.

 

Grazie alla mia piccola Lottie, a Albana, Yuri, Gaia, Agne, Vale e Yasha. Soprattutto alla Lottie (che mi ha sopportato) e Yasha (che mi ha supportato nelle mie proteste contro i cretini delle uova).

 

Grazie a Renato Pettoello, il mio prof di filosofia contemporanea, che ha voluto fare lezione. Grazie per averci motivato le tue scelte, grazie di aver dimostrato ancora una volta la tua profonda onestà. Grazie perché mi hai ascoltato senza giudicarmi. “Tutto quello che posso dirvi è di essere onesti cittadini e studenti impegnati. Io voglio fare il mio dovere e sono qui per voi, a fare lezione comunque.” Grazie perché non dai colpe alla mia giovinezza.

 

Insomma, grazie a tutti quelli che ci hanno creduto e credono ancora. Zittirci tutti non si può. Non ci fermeranno, non possono. Io ci credo, e ho fiducia in voi.

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in uNi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...