veNNeRo a PReNdeRe…

Un giorno vennero a prendere me

Prima di tutto vennero a prendere gli zingari e fui contento perché rubacchiavano.
Poi vennero a prendere gli ebrei e stetti zitto perché mi stavano antipatici.
Poi vennero a prendere gli omosessuali e fui sollevato perché mi erano fastidiosi.
Poi vennero a prendere i comunisti ed io non dissi niente perché non ero comunista.
Un giorno vennero a prendere me e non c’era rimasto nessuno a protestare.

Questo testo di Bertold Brecht è stato inviato dall’Arci a ministri e parlamentari perché, spiega una nota dell’Associazione, provvedimenti che il Consiglio dei ministri voterà nei prossimi giorni rischiano di rendere più difficili i ricongiungimenti familiari, la possibilità di vedersi riconosciuto il diritto d’asilo e quello alla libera circolazione. Un’ulteriore stretta sulle garanzie contemplate dal diritto internazionale e che danno la misura della civiltà di una Nazione.

L’ARCI, nell’esprimere forte preoccupazione per ogni intervento discriminatorio e lesivo dei principi costituzionali, invita tutti i ministri e i parlamentari che riceveranno il testo di Brecht a recuperare la memoria storica, a ricordare le tragedie che il razzismo ha prodotto nel secolo scorso, a tener conto delle critiche del Commissario ai Diritti Umani, cancellando le norme discriminatorie che aprono la porta la razzismo e alla barbarie.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Notizie e politica. Contrassegna il permalink.

6 risposte a veNNeRo a PReNdeRe…

  1. Bea ha detto:

    inizia a non offendere!!e mangia un po\’ di cavoli tuoi a pranzo!
    ti voglio bene agne!
     

  2. Agnese ha detto:

    (Spiego, altrimenti non si capisce il commento della Bea)
     
    C\’è un deficente (nel senso etimologico della parola) che non sa leggere, poverino. E che quindi non capisce il regolamento del blog. E che verrà sempre cancellato, perchè incapace di esprimere garbatamente le sue idee. La Bea, che è intelligente (sempre nel senso etimologico del termine), ha capito l\’andazzo e difatti mi difende. Bah.

  3. Emanuele ha detto:

    tanto rimani sempre quello che avevo scritto
    e rimane il fatto che il pensiero degli altri se è diverso dal tuo non lo accetti
     

  4. Agnese ha detto:

    Per questa volta non cancello il commento violando eccezionalmente le regole del blog. Perchè? Sono commossa dal fatto che . abbia imparato a scrivere frasi senza ficcarci una parolaccia ogni due righe. Tuttavia, . non è ancora così coraggioso da dirci chi è. Chissà, forse se non cancello il commento sarà meno vigliacco. Voi che dite? Uno ci spera sempre. Buona fortuna, .

  5. Emanuele ha detto:

    certo come no
     

  6. Agnese ha detto:

    Beh, allora arrangiati. E non venire a piangere se cancello i tuoi commenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...