RaGioN SuffiCieNte

Si parlava, due anni fa, del principio di ragion sufficiente di Leibniz, secondo il quale ogni cosa ha una ragione. Allora il nostro brofezzò ci chiese: “Ragà, qual è il principio di ragion sufficiente dell’uomo?

Le nostre risposte sono state varie e interessanti; per noi la ragion sufficiente dell’uomo è:

ü        morire. Ben, in effetti, la fine del nostro cammino terrestre è la morte. Poi, ciascuno ha le sue idee su cosa c’è dopo.

ü        la felicità. Il fine dell’uomo è essere felice. In effetti ognuno tenta di realizzare la propria felicità. E anche qui, ognuno ha le sue idee in proposito. Io ho una casa, una famiglia, degli amici e tutto quello di cui ho bisogno per studiare, conoscere, viaggiare, divertirmi. Sarebbe assurdo dire che non sono felice.

ü        caso. Anche qui, ciascuno ha le sue idee. Io non penso di vivere per caso. Ci sono perché ho un progetto e Qualcuno mi ha voluto.

ü        Amore. Di sicuro una delle cose che ogni essere umano prova e ha dentro di sé è l’Amore. Per Amore ci siamo e grazie all’Amore viviamo. Questo sì che è un grande principio di ragion sufficiente.

ü        soffrire. E anche questo è insito nella natura umana, purtroppo. Bisogna saper superare anche i momenti difficili.

ü        vivere. Questa è interessante: si vive per vivere. E vivere presenta tante sfaccettature diverse, che rendono la vita di ciascuno unica e irrepetibile.

ü        il piacere. Vedi la felicità. Certo se per piacere intendiamo i piaceri carnali, la visione è un po’ riduttiva, ma se intendiamo piacere come tutte le cose belle e interessanti della nostra vita, allora ci sta.

ü        combattere. Questa l’avevo detta io. Vedi il soffrire: la vita ci presenta tante sfide e momenti difficili o poco piacevoli. È lì che si deve stringere i denti e andare avanti.

ü        fare esperienza. Per conoscere, scoprire cose nuovo, imparare a relazionarsi con le persone e con tutte le cose del mondo circostante.

ü        pensare. La ragione (Franzi docet) è quella facoltà che ci fa pensare molto. Ci sono cose che vanno oltre il nostro conoscibile e la nostra esperienza sensibile, ma ciò non ci impedisce di rifletterci su, anzi.

ü        conoscere. Questa è una delle cose più importanti. Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza, come diceva il nostro Dante.

ü        la conservazione della specie. Ci siamo anche per quello, basta che non ci fermiamo lì o diventa riduttivo. Nel senso: mettere al mondo delle nuove creature è la cosa più meravigliosa, ma deve essere la conseguenza di un atto d’Amore e la promessa di crescerle e di dare loro il meglio che il mondo offre.

ü        dominare. Beh beh. L’uomo è l’essere che domina sul creato in molte tradizioni, e la cosa va bene, finché dominare non vuol dire sopraffare o essere despoti. Se l’uomo è l’animale razionale, ha il dovere, più di altre creature, nel preservare intatta la bellezza del mondo.

ü        aiutare. Questo si ricollega all’amare, per certi versi. L’altruismo è una delle migliori virtù.

ü        indagare. Pensare, fare esperienza, conoscere: tutto inizia dall’indagare, dall’innata curiosità che l’uomo ha per le cose che lo circondano.

 

Dopo questo bollettino filosofico vado e vi lascio a riflettere… forse la ragion sufficiente dell’uomo è proprio il vivere, che racchiude nelle sue infinite sfaccettature quello che abbiamo pensato durante quella lezione di filosofia, passata nel laboratorio di biologia per oscure ragioni che al momento non ricordo (e questo si ricollega all’indagare).

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in PeNSieRi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...