PaRtiRe PaRtiRò, PaRtiR biSoGNa…

Partire partirò, partir bisogna
dove comanderà nostro sovrano;
chi prenderà la strada di Bologna
e chi anderà a Parigi e chi a Milano.

Ahi, che partenza amara,
Gigina cara, mi convien fare;
sono coscritto e mi convien marciare.

Quanbdo sarò lontano da sta parte

e non rivedrò più la patria mia,
io metterò la penna sulle carte
e scriverò a te, Gigina mia.
 
Ahi che partenza amara,
Gigina cara, mi convien fare;
vado alla guerra e spero di tornare.

Canto toscano dell’epoca delle guerre napoleoniche, nato probabilmente quando l’Imperatore istituì la leva obbligatoria anche nelle terre italiane conquistate, sull’esempio di quel che era accaduto in Francia con la rivoluzione.

(Se volete ascoltare la canzone, andate al sito www.comunistifriuli.it/cantidilotta.htm )

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Musica. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...